Libri per bambini

Porridge a colazione

Era da un po’ di tempo che non parlavo di cucina. Quindi, mettiamoci subito all’opera.

Ho fatto il porridge ma prima di fare quattro chiacchiere a riguardo vorrei soffermarmi sulla parola “porridge”.

Sapevate già che deriva da un lato da “pottage”, calco dal francese “potage”, che sta per zuppa, e dall’altro da “pot”, cioè pentolino?


Il porridge è un piatto importante nella colazione anglosassone, un piatto facile e anche veloce da fare, soprattutto nel week end, quando vogliamo lasciare la fretta a riposo e rilassarci un po’ con la nostra famiglia.
È una pappa d’avena, latte, frutta secca e frutta fresca ma si possono creare molte varianti, è dolce ma si puo’ comporre anche quella salata, a seconda dei gusti. La stessa cosa vale per il topping, si puo’ variare in base ai gusti personali. Io personalmente preferisco quella più gustosa e ricca.


Passiamo all’esecuzione del piatto

Ingredienti

70 gr di fiocchi di avena

100 ml latte

100 ml acqua

Per il topping

Miele, mele, mandarini e cannella

Metti i fiocchi d’avena in ammollo in una ciotola per 1 ora oppure la notte prima ( io ho fatto così). Dovranno essere completamente ricoperti.
Trasferi in un pentolino con il latte, il sale e cuoceteli per circa 4-5 minuti o comunque fino a quando il composto si sarà addensato.
Una volta raggiunta la consistenza desiderata procedi al topping. Decora con miele ( io ho usato quello di acacia ) frutta fresca e cannella.
Infine, consumalo subito.

E a voi piace il porridge? Come lo preparate?

La mia Africa

In Africa avevo una fattoria ai piedi degli altipiani del Ngong. A un centocinquanta chilometri più a nord su quegli altipiani passava l’equatore; eravamo a milleottocento metri sul livello del mare. Di giorno si sentiva di essere in alto, vicino al sole, ma i mattini, come la sera, erano limpidi e calmi, e di notte faceva freddo.
La posizione geografica e l’altezza contribuivano a creare un paesaggio unico al mondo, Nulla che fosse grasso e lussureggiante: era un’Africa distillata lungo tutti i suoi milleottocento metri di altitudine, quasi l’essenza forte e raffinata di un continente.

Incipit del mese

La mia Africa, di Karen Blixen